domenica 14 novembre 2010

Voglio l'antibiotico!


Inizia a piovigginare, il vento soffia piano ma sinistro. Le foglie e i fili d'erba ancora verdiccianti tremano esili come fili alla morsa di quest'autunno.
Non mi riesce difficile immaginare il disagio di foglie ed erba, inumidite dalla pioggerellina spilliforme, graffiate dal venticello..
Spesso anche io mi sento così.

Mi ritrovo a paragonarmi alle foglie giallastre.. boh! Non sono normale!
Però talvolta mi sento davvero di una presunzione illimitata, mi sembra...come dire... di mirare forse troppo in alto!
Le cose semplici non mi piacciono...le persone che mi vogliono non mi piacciono, le persone che mi piacevano e non mi calcolavano neppure di striscio e ora, per qualche strano caso della vita, mi vorrebbero non mi piacciono più!!! Ma perché?
Perché mi devo sempre complicare la vita in discorsi, in parabole assurde?

Perché non fai tu la prima mossa? Perché non ti scopri un po'?!
Uff...
Vado avanti solo di caffeina ormai. Per fare la persona normale ti dico anche che pranzo, che ceno... in realtà sono qui a bermi un'altra caffettiera.
Se di lavoro facessi il dirigente dell'ufficio COMPLICAZIONI AFFARI SEMPLICI avrei il premio produzione mensile, altro che annuale!

Mannaggia.
Voglio guarire! Voglio l'antibiotico!




ps. per il titolo si ringrazia Ester! ;)

2 commenti:

  1. Prego e GRAZIE A TE!
    Attendo sviluppi incrociando le dita.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina